La Legge di Stabilità per il 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208) pubblicata il 30 dicembre in Gazzetta Ufficiale ha istituito il nuovo beneficio destinato agli studenti dei conservatori di musica e degli Istituti musicali pareggiati iscritti ai corsi di strumento e ai corsi di laurea di primo livello.
Infatti il comma 984 dell’art. 1 della Legge di Stabilità stabilisce un contributo “una tantum” di mille euro che non deve essere eccedente il costo dello strumento; strumento che dovrà essere acquistato nuovo, coerentemente con il proprio corso di studi. “Lo strumento musicale oggetto di agevolazione – si legge al comma 984 – deve essere acquistato presso un produttore o un rivenditore, dietro presentazione di un certificato di iscrizione rilasciato dal conservatorio o dagli istituti musicali pareggiati da cui risultino cognome, nome, codice fiscale e corso di strumento cui lo studente è iscritto”.
Per l’erogazione del contributo, il Governo ha predisposto un limite massimo di 15 milioni di euro. Il contributo sarà anticipato all’acquirente con uno sconto effettuato dal rivenditore, e sarà a quest’ultimo rimborsato sotto forma di credito di imposta di pari importo, da utilizzare in compensazione. Entro trenta giorni dall’entrata in vigore della Stabilità, l’Agenzia delle Entrate dovrà emanare un provvedimento con il quale definire le modalità attuative del beneficio, compreso il modo di usufruire del credito di imposta.