Home Fisco 730 precompilato: disponibile online dal 15 aprile sul sito dell’Agenzia delle Entrate

730 precompilato: disponibile online dal 15 aprile sul sito dell’Agenzia delle Entrate

128
1
SHARE
dichiarazione precompilata

Ci risiamo, è di nuovo tempo di 730 precompilato. Dal 15 aprile infatti sarà possibile collegarsi alla propria pagina dedicata del sito dell’Agenzia delle Entrate e verificare la propria dichiarazione dei redditi. Saranno 30 milioni le persone potenzialmente interessate tra pensionati, lavoratori dipendenti e assimilati (20 milioni faranno il 730 e 10 milioni il modello Unico). L’Ufficio delle Entrate ha presentato la nuova campagna per le dichiarazioni dei redditi con un comunicato stampa il 29 marzo 2016 (ecco il link al comunicato)

Nel 2016, con riferimento ai dati reddituali del 2015, confluiranno ben 700 milioni di dati in più rispetto alla passata dichiarazione. Infatti, nel 730 precompilato 2016 saranno presenti anche le spese sanitarie, le spese funebri e le spese universitarie oltre alle certificazioni uniche, i premi assicurativi, interessi passivi sui mutui e contributi previdenziali.

Dal 15 aprile quindi i contribuenti potranno accedere online al proprio modello utilizzando le credenziali per i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate (il codice PIN), o attraverso il PIN dispositivo INPS che anche quest’anno ha previsto un accesso direttamente attraverso il proprio sito. La novità del 2016 è la possibilità di utilizzare il nuovo Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), che permette ai cittadini di accedere con credenziali uniche a tutti i servizi online delle pubbliche amministrazioni. Per i dipendenti delle pubbliche amministrazioni, che invece hanno aderito al sistema NoiPA, si potrà accedere con le credenziali dispositive tramite il portale NoiPA.

Un’altra novità del 2016 è che oltre al 730 precompilato si potrà inviare anche l’Unico precompilato. All’accesso nella propria area riservata infatti, il contribuente sarà orientato sul modello che maggiormente risponde al suo profilo; a questo fine saranno posti dei quesiti specifici che porteranno a capire quale sia il modello che corrisponde meglio alle caratteristiche del contribuente.

Come per lo scorso 730 precompilato il lavoratore dipendente o il pensionato sarà libero di accettare il modello 730 così come precompilato dall’Agenzia delle Entrate, o potrà modificarlo o integrarlo e trasmetterlo al Fisco. Le scadenze previste sono: dal 2 maggio al 7 luglio, direttamente o delegando il sostituto d’imposta che presta assistenza fiscale, un CAF o un professionista per il 730 e dal 2 maggio al 30 settembre per chi presenta il modello UNICO precompilato (anche in questo caso si potrà modificarlo o integrarlo per poi trasmetterlo al Fisco autonomamente).

Sarà comunque sempre possibile provvedere all’invio della propria dichiarazione delegando il proprio sostituto di imposta, un CAF o un professionista abilitato.