Home Economia Crowdfunding: con 3 euro si può salvare la Grecia

Crowdfunding: con 3 euro si può salvare la Grecia

255
0
SHARE

Il crowdfunding è una pratica ancora poco diffusa in Italia, ma dall’Inghilterra arriva la proposta che potrebbe allontanare la minaccia del default della Grecia proprio grazie a questo strumento. Il crowdfunding è un processo che consente ad un gruppo di persone di utilizzare e raccogliere il proprio denaro per sostenere persone e organizzazioni. Con questo spirito un giovane di 29 anni dello Yorkshire ha pensato di lanciare una petizione per raccogliere la cifra di 1,6 miliardi di euro necessaria ad Atene per evitare il peggio.

Thom Feeney ha ideato una soluzione semplicemente basata sulla matematica. Infatti, ha calcolato che se i cittadini dell’Unione sono 503 milioni con 3 euro ciascuno si raccoglierebbe la cifra necessaria alla Grecia. Ha così lanciato la proposta del crowdfunding sulla pagina di IndieGoGo e il pubblico la sta accogliendo con partecipazione: sono infatti ben 14 mila le persone che hanno offerto il loro contributo nel giro di sole 24 ore raccogliendo 220.00 euro. Il tempo disponibile per la raccolta è di una settimana.

Sono previsti anche dei premi per chi partecipa al crowdfunding pro Grecia. Per chi versa 3 euro ci sarà in regalo una cartolina del primo ministro Tsipras, chi offre 6 euro riceverà feta e olive mentre chi versa 10 euro otterrà una bottiglia di Ouzo. Più si versa e più il premio diventa consistente.

Thom Feeney assicura che non si tratta di uno scherzo, i soldi raccolti saranno consegnati al governo greco e se ci sarà il fallimento del crowdfunding tutti i soldi saranno rimborsati. I premi promessi arriveranno dalla Grecia stessa.

Il giovane inglese spiega tutto sulla pagina web della raccolta di IndieGoGo. Ecco il link: www.indiegogo.com