Home Imprese Durc online, per il Ministero del Lavoro è un successo

Durc online, per il Ministero del Lavoro è un successo

277
0
SHARE
durc

Non si tratta di toni trionfalistici, ma ci manca davvero poco. Con un comunicato stampa pubblicato sul proprio portale, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali celebra il Durc online, la nuova procedura semplificata di rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva. A quattro mesi dall’avvio dell’operatività, partita ufficialmente a luglio, sono state ben 1.241.220 le richieste della certificazione pervenute ai tre enti gestori della procedura (Inps, Inail e Casse Edili). Il dato sicuramente più interessante è che 1.050.648 richieste, cioè l’84,65% del totale, sono state evase in tempo reale con il contestuale rilascio del Durc.

Il Durc, è opportuno ricordarlo, ha validità di quattro mesi e può essere utilizzato per ogni finalità richiesta dalla legge senza bisogno di richiederne uno nuovo ogni volta. Il dato diffuso con soddisfazione dal Ministero fotografa una situazione positiva per quanto concerne le imprese italiane, con una notevole percentuale di conformità ai requisiti di legge. In merito alle richieste respinte, per il 4% circa è stata avviata un’istruttoria che si conclude entro le 72 ore dalla presentazione della domanda con il rilascio di un Durc regolare o, in alternativa, con la richiesta di regolarizzazione. Per poco più del 10% dei richiedenti, invece, è stata accertata un’irregolarità o una non conformità ai requisiti previsti dalla legge.

I numeri, in definitiva, testimoniano senza ombra di dubbio il successo della nuova procedura di rilascio del Durc, che riduce notevolmente i tempi per l’ottenimento della certificazione e consente risparmi significativi per tutti i soggetti coinvolti. Il Durc online, incredibile ma vero, mette tutti d’accordo.