Home Fisco Equitalia cambia: app, cartelle “amiche” e riassetto societario

Equitalia cambia: app, cartelle “amiche” e riassetto societario

275
0
SHARE
equitalia

Se non si tratta di una rivoluzione, poco ci manca. Sono davvero tante le novità introdotte da Equitalia a partite da luglio: cartelle “amiche”, unico agente per la riscossione e un’app per smartphone e tablet. Analizziamo nel dettaglio cosa cambia per i cittadini.

Equiclick, tutti i servizi a portata di App
Con un apprezzabile sforzo di modernizzazione dei servizi offerti ai contribuenti, Equitalia ha preparato un’App per smartphone e tablet che permette di effettuare le principali operazioni. Senza autenticazione ora si può effettuare il pagamento con carta di credito e prepagata del bollettino Rav allegato alle cartelle e agli avvisi, o trovare lo sportello più vicino al debitore. I servizi con autenticazione, invece, riguardano la consultazione delle proprie informazioni personali e necessitano dell’inserimento del nome utente (codice fiscale) e della password e del pin forniti dall’Agenzia delle Entrate. Per ottenere la password e il pin, è necessario collegarsi al sito dell’Agenzia delle Entrate, cliccare su Area riservata e seguire le indicazioni necessarie per registrarsi a Fisconline. Entrando nell’area riservata si può controllare la propria situazione e verificare l’eventuale presenza di debiti in sospeso, pagare online i documenti, ottenere subito la rateizzazione di una o più cartelle per debiti inferiori a 50 mila euro o chiedere di sospendere la riscossione nel caso in cui si ritenga di non dover pagare gli importi richiesti. Di seguito il video tutorial che spiega tutte le novità.

Equitalia Servizi di riscossione
Più efficienza e maggiore assistenza ai contribuenti con Equitalia Servizi di riscossione SpA, la nuova società che sostituisce i tre agenti della riscossione (Equitalia Nord, Equitalia Centro ed Equitalia Sud). Il riassetto societario, approvato dal cda di Equitalia SpA lo scorso ottobre, riunisce la gestione della riscossione all’interno di un unico soggetto che opera su tutto il territorio nazionale (con esclusione della sola regione Sicilia).

Cartelle “amiche”
Equitalia è pronta ad inviare oltre 300mila cartelle con piani di rateazione già predisposti. Uno strumento che, nell’ottica di una crescente semplificazione, indicherà subito ai cittadini le varie opportunità per rateizzare i propri debiti. Si tratta di un modulo che verrà inserito in cartelle comprese tra 600 e 50mila euro, proponendo dilazioni tra le 12 e le 72 rate. A condizione che il contribuente non abbia mai attivato un piano di rateizzazione. La trasmissione delle richieste di rateizzazione, inoltre, potrà essere inviata anche a mezzo PEC o con raccomandata.