Home Lavoro e Previdenza Esami di Stato Dottori Commercialisti, pubblicate le nuove date

Esami di Stato Dottori Commercialisti, pubblicate le nuove date

414
0
SHARE

Parte il conto alla rovescia per gli aspiranti dottori commercialisti. Infatti, con l’ordinanza del 1 marzo 2016, pubblicata ieri in Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n. 68 del 22 marzo 2016), il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha indetto le nuove date delle sessioni di esami di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di dottore commercialista e di esperto contabile per i mesi di giugno e novembre 2016.

Per l’accesso alla sezione A dell’Albo, le prove inizieranno il 15 giugno e il 16 novembre 2016. Per i futuri iscritti alla sezione B, invece, le due sessioni avranno inizio il 22 giugno e il 23 novembre 2016. I candidati agli esami di Stato devono presentare la domanda di ammissione alla prima sessione non oltre il 23 maggio 2016 e alla seconda sessione non oltre il 19 ottobre 2016 presso la segreteria dell’università o istituto di istruzione universitaria presso cui intendono sostenere gli esami. Coloro che hanno chiesto di partecipare alla prima sessione e che sono stati assenti alle prove possono presentarsi alla seconda sessione producendo a tal fine nuova domanda entro la suddetta data del 19 ottobre 2016 facendo riferimento alla documentazione già allegata alla precedente istanza.

La domanda, in carta semplice, con l’indicazione della data di nascita e di residenza, deve essere corredata dai seguenti documenti:
a) per l’abilitazione all’esercizio della professione di dott. commercialista:
– diploma di laurea specialistica nella classe 64/S o di laurea magistrale nella classe LM 56 (scienze dell’economia);
– diploma di laurea specialistica nella classe 84/S o diploma di laurea magistrale nella classe LM 77 (scienze economico‐ aziendali) ovvero diploma di laurea rilasciato dalle facolta’ di economia secondo l’ordinamento previgente ai decreti emanati in attuazione dell’art. 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127, ovvero altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi della normativa vigente.
b) per l’abilitazione all’esercizio della professione di esperto contabile:
– diploma di laurea nella classe 17 o nella classe L 18 (scienze dell’economia e della gestione aziendale), nella classe 28 o nella
classe L 33 (scienze economiche), ovvero altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi della normativa vigente.
Per l’abilitazione all’esercizio della professione di dott. commercialista e per l’abilitazione all’esercizio della professione
di esperto contabile si applicano le disposizioni transitorie di cui all’art. 71 del decreto legislativo 28 giugno 2005, n. 139.
Il certificato di compimento del tirocinio, può essere sostituito con una dichiarazione sostitutiva ai sensi del decreto del Presidente della
Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. I candidati che al momento della presentazione della domanda di ammissione non abbiano completato il tirocinio ma che comunque lo completeranno entro la data di inizio degli esami devono dichiarare nell’istanza medesima che produrranno l’attestato di compimento della pratica professionale prima dell’inizio dello svolgimento degli stessi.

Per partecipare alla prova occorre il versamento della tassa di ammissione agli esami nella misura di € 49,58 fissata dall’art. 2, comma 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 21 dicembre 1990, salvi gli eventuali successivi adeguamenti.
Sono inoltre tenuti a versare all’economato dell’universita’ il contributo stabilito da ogni singolo ateneo ai sensi dell’art. 2 del decreto del Presidente della Repubblica 25 luglio 1997 n. 306. La relativa ricevuta va allegata alla documentazione di cui sopra.