Home Imprese Glassdoor: Airbnb il miglior posto di lavoro del 2016 in USA

Glassdoor: Airbnb il miglior posto di lavoro del 2016 in USA

231
2
SHARE
Gli uffici di Airbnb

Airbnb scalza Google e diventa il miglior posto di lavoro per il 2016. Ad assegnare il titolo di “Best Place to Work” alla società leader nel settore dell’house sharing è il portale Glassdoor.

Glassdoor è un portale, molto diffuso nel Nord America e un po’ meno in Europa in cui si cerca lavoro ma la particolarità è che, in forma anonima, i dipendenti possono pubblicare recensioni sulla propria azienda e valutarla in base a diversi fattori come il salario ed eventuali benefit che percepiscono per la loro posizione.

Ogni anno, a dicembre, Glassdoor intervista i dipendenti delle aziende e chiede loro di considerare una serie di fattori nella loro valutazione quali: soddisfazione generale, leadership dei loro responsabili, opportunità di carriera, retribuzione e qualità della vita durante le ore lavorative. Le risposte sono ovviamente relative ai dodici mesi precedenti e i risultati definitivi vengono poi elaborati tramite un algoritmo congegnato dallo stesso portale Glassdoor.

Come detto a spuntarla quest’anno negli Stati Uniti è stato il portale di house sharing Airbnb. Google la vincitrice del 2015 è solo ottava preceduta anche da Facebook (quinta) e LinkedIn (sesta). Curiosa la situazione di Twitter che ha occupato anche la seconda posizione di questa classifica e che nel 2015 si è trovato fuori dai primi 50 e quest’anno risale invece al 26esimo posto.

Airbnb nata nel 2008 a San Francisco è ormai diffusa in tutto il mondo per permettere alle persone di condividere le proprie abitazioni e fornire in questo modo alloggi a chi li cerca. I suoi dipendenti si dicono molto soddisfatti dell’ambiente lavorativo e entusiasti del veloce sviluppo che la compagnia sta mostrando. Airbnb è al primo anno di presenza nella lista e ha già conquistato il primato.

Ecco il link per la classifica completa. Nel Regno Unito a vincere il “Best Place to Work” è Expedia mentre in Francia la Sanofi-Aventis.