Home Economia I 5 avvenimenti del passato che hanno cambiato l’economia

I 5 avvenimenti del passato che hanno cambiato l’economia

656
0
SHARE

Quando si parla di passato è facile pensare ai nostri ricordi, alle cose a cui siamo più legati o ai personaggi a cui siamo più affezionati. Spesso ci troviamo a parlare con amici e parenti di quella canzone del passato, o di quella famosa trasmissione che difficilmente riusciremo a dimenticare, oppure alla prima automobile usata dai nostri genitori o a quel personaggio famoso o sportivo che resterà vivo nei nostri ricordi.

Ma abbiamo mai pensato agli avvenimenti del passato che hanno cambiato l’economia del mondo? Ci siamo mai fermati a pensare a quegli eventi storici che hanno cambiato in modo definitivo l’economia e di riflesso anche le nostre vite? Noi di Blog di Economia abbiamo provato ad indicarne 5.

Ecco i 5 avvenimenti del passato che hanno cambiato l’economia globale:

La Crisi del 1929

La crisi detta “Grande Depressione” scoppiò il famoso “giovedì nero” del 24 ottobre del 1929 e provocò il crollo del mercato azionario ed ebbe risvolti recessivi devastanti in tutti i paesi industrializzati. La crisi provocò: una diffusa povertà e un aumento sconsiderato della disoccupazione; una crisi economica a livello mondiale.

La crisi del 29

Le rivoluzioni del 1989: La caduta del muro di Berlino e la nascita del World Wide Web.

Il 1989 fu un anno di profondi cambiamenti. Fu l’anno della caduta definitiva dell’Unione Sovietica: le politiche di Michail Gorbačëv e le rivoluzione in paesi satelliti dei sovietici come Polonia (vittoria schiacciante del movimento Solidarność), Ungheria e successivamente Cecoslovacchia e Romania portarono il 9 novembre migliaia di persone tedesche ad attraversare il Muro di Berlino, simbolo della Cortina di Ferro, che separava la Germania Ovest dalla Germania Est. La perdita dell’influenza politica ed economica sulla Germania Est segnava in modo definitivo il crollo di Mosca.
Nello stesso anno uno studioso del CERN, Tim Berners-Lee propose un progetto globale sull’ipertesto noto come World Wide Web. Tim e il suo ipertesto hanno dato vita a Internet: uno strumento che segnerà per sempre la storia dell’economia.

La caduta del muro di berlino

Il Trattato di Maastricht e l’introduzione dell’Euro:

1 gennaio 2002. È esattamente da quel giorno che nelle nostre mani circola l’Euro. La moneta unica, nei paesi dell’Unione Europea che hanno aderito, vide la sua nascita con il Trattato di Maastricht del 1992. Con il trattato si stabilirono i pilastri di quella che è oggi l’Unione Europea. I pilastri erano tre: la Comunità Europea, la Politica estera e sicurezza comune PESC) e affari interni e giustizia.
Oggi l’Euro è utilizzata in 19 stati membri che costituiscono la Zona Euro. Ipotizzandolo come un unico stato coprirebbe un’area di circa 2.500.000 km², per 340 milioni di abitanti e sarebbe circa il settimo stato al mondo per area e il terzo per popolazione.

L'introduzione dell'euro

Le Olimpiadi di Pechino e le economie emergenti (BRIC):

L’8 agosto del 2008 si aprono i Giochi Olimpici di Pechino. I giochi costituirono una vetrina mondiale della potenza emergente che oggi ha in mano il debito americano. La Cina si presenta così al mondo intero come super potenza economica.
Brasile, Russia, India e Cina appunto costituiscono le nuove potenze economiche emergenti dette Bric a cui si aggiungono anche Sudafrica e Turchia. Il termine è apparso per la prima volta nel 2001 in una relazione della banca d’investimento Goldman Sachs, a cura di Jim O’Neill, la quale spiegava che i quattro Paesi domineranno l’economia mondiale nel prossimo mezzo secolo. Nel novembre 2010 il Fondo monetario internazionale ha incluso i Paesi BRIC tra i dieci paesi con il diritto di voto più elevato, insieme a Stati Uniti d’America, Giappone e i quattro Paesi più popolati dell’Unione europea (Francia, Germania, Italia e Regno Unito).

BRIC

La bancarotta di Lehman Brothers e l’ascesa di Obama

Il 15 settembre del 2008 una delle più grandi banche d’affari americane dichiara bancarotta a causa della crisi dei mutui subprime scoppiata nel 2007. Il crollo della Lehman Brothers mette in ginocchio i più importanti istituti finanziari del mondo. Il Congresso Usa mette a punto un piano di salvataggio da 750 miliardi di dollari per le banche americane. La crisi USA porta al tracollo dei repubblicani e alla vittoria dei democratici con Barack Obama alla conquista della Casa Bianca, è il primo presidente afroamericano nella storia degli Stati Uniti.

Il fallimento di Lehman Brothers

Sono pochi 5, lo sappiamo e premettiamo che abbiamo tralasciato tutti gli eventi bellici (le guerre mondiali e l’11 settembre hanno influito eccome sull’economia ma sarebbe stato troppo semplice inserirli) e quegli eventi che hanno cambiato un singolo paese (per esempio il boom economico dell’Italia degli anni ’60). C’era tanto altro di cui parlare, la Crisi della Grecia, il crac Parmalat, il default dell’Argentina ecc…ma abbiamo optato per 5 eventi di portata globale che hanno segnato in modo definitivo l’economia mondiale.