Home Economia Megabus: la compagnia low cost di autobus sbarca in italia

Megabus: la compagnia low cost di autobus sbarca in italia

1210
0
SHARE
Autobus Megabus in partenza da Napoli

Dopo gli irlandesi di Ryanair arriva un’altra compagnia d’oltremanica low cost in Italia. Non si tratta di un vettore aereo ma di una compagnia di autobus: la Megabus. La compagnia scozzese infatti sbarca in Italia dopo essere già operativa in altre nazioni europee e in Nord America.

Gli italiani si confermano amanti del low cost e non si sono lasciati sfuggire la campagna lancio della Megabus. Infatti, per i primi 5 giorni di servizio, da oggi 24 giugno fino al 28 giugno, i prezzi dei biglietti saranno di solo un euro e sono ben 30 mila i tagliandi venduti in Italia. La società Megabus in un comunicato definisce il lancio italiano come il migliore tra tutti i paesi europei: nessuno mai aveva raggiunto la cifra record di 30 mila biglietti venduti.

Le città italiane interessate saranno Roma, Milano, Firenze, Venezia, Napoli, Torino, Bologna, Verona, Padova, Siena, Genova, Sarzana (La Spezia) e Pisa. Il sistema Megabus funzionerà come per le compagnie aeree low cost, prezzi bassi per prenotazioni effettuate con largo anticipo con aumento di prezzo in base al numero di posti liberi rimasti ma in media il prezzo è di circa 15/20 euro a tratta.

Ma perché costano così poco i viaggi con Megabus? Gli autobus sono più grandi dei mezzi standard (da 50 posti), sono infatti 87 posti e ciò si traduce in una riduzione. Altro aspetto che rende i prezzi ridotti sono i bassi consumi. I veicoli utilizzano infatti una miscela di gasolio e 5% di biocarburanti e un additivo per aiutare a ridurre il consumo. Quelli che circolano in Italia hanno motori Euro 6, tra i più verdi per i veicoli di serie.

La flotta italiana di Megabus sarà composta da 23 autobus per 11 milioni di investimento, offrirà connessione wi-fi gratuita, prese elettriche, aria condizionata e toilette. Ci sarà spazio per un comodo bagaglio a mano oltre a quello da mettere in stiva (25 i chili concessi). La compagnia scozzese in una nota informa che: “Oltre a rafforzare il servizio di trasporto pubblico, il turismo e l’economia, l’azienda sta investendo in Italia con la creazione di circa 100 posti di lavoro attraverso l’apertura di due basi nella provincia di Bergamo e Firenze”. La manutenzione e la sosta saranno effettuate con la partnership di aziende locali come la Autoservizi Locatelli. Sempre il gruppo specifica che: “La maggior parte dei dipendenti megabus.com è di nazionalità italiana ed è stata assunta con contratti italiani a tempo indeterminato”.

La tratta più acquistata è la Napoli-Torino, è vero che Megabus ci impiegherà 15 ore ma a quel prezzo risulta imbattibile e tutte quelle ore diventano sopportabilissime.