Home Imprese Perché scegliere il crowdfunding invece del Venture Capital

Perché scegliere il crowdfunding invece del Venture Capital

350
0
SHARE

Una scelta sempre più ardua quella tra venture capital e crowdfunding.
Decidere quale capitale prendere quando si lancia un business è di solito un decisione basata su un semplice calcolo: prendere il capitale più conveniente. Sia che si stia calcolando l’interesse su un prestito o il valore delle azioni che si stanno scambiando, l’obiettivo è quasi sempre trovare il denaro a più basso costo. Ma questo non vuol dire che non ci siano altri fattori da considerare e l’emergere del crowdfunding – spesso a discapito ormai del venture capital- ha evidenziato alcuni aspetti che gli imprenditori di oggi devono di prendere in considerazione.

Per entrare nella mente di un imprenditore che ha affrontato di recente questa decisione, Alexander Luik e Julia Westermann, fondatori di Otto Wilde Grillers, ci danno un’idea di come hanno valutato e quindi calcolato le loro opzioni di finanziamento.

Otto Wilde Grillers aveva un suo progetto, un grill altamente specializzato chiamato Over-Fired Broiler (OFB), interamente finanziato su Kickstarter e che in soli 10 giorni ha raccolto una somma di $ 173.000 (link diretto). Un progetto che tutt’oggi sta ancora raccogliendo sostenitori in quanto la campagna non si concluderà fino al 6 maggio. Per loro, la decisione di optare per il crowdfunding per il lancio del prodotto, è stata facile.

“I fondatori di questa società sono tutti buoni amici e alcuni di noi sono di famiglia”, osserva Luik. “Per noi l’azienda è molto più di semplici dollari e centesimi, si tratta di una vera e propria passione e non volevamo dare via la proprietà senza veder realizzato il nostro progetto.”

Infatti la proprietà è un punto critico comune nelle trattative per un finanziamento, può portare con sé reali conseguenze economiche, in particolare per le aziende che vendono prodotti tangibili. La griglia, per esempio, è stata progettata da uno dei nonni dei fondatori, di nome Otto, il cui nome è stato dato in suo onore alla società. I legami familiari al prodotto sono stati al centro dell’identità societaria e portare un investitore esterno -che potrebbe aver voluto assumere ingegneri esterni per cambiare il prodotto- avrebbe distrutto la visione originale della società.

In realtà, Luik e Westermann hanno ricevuto numerose offerte da società di venture capital. Le offerte sarebbero state più che sufficienti per impostarne il funzionamento, produrre il primo lotto di O.F.B. e commercializzare il prodotto. Ma ci sono altri vantaggi del crowdfunding rispetto al venture capital che gli imprenditori devono prendere in considerazione.

I clienti, non gli investitori, acquistano i prodotti ed il crowdfunding fornisce alle start-up le possibilità di connettersi con i consumatori che sono quelli che realmente desiderano il successo del prodotto.
“Pensiamo che il nostro prodotto sia dirompente. E’ un prodotto diverso – la tecnologia è diversa, lo stile è diverso, è anche una divergenza dalla cultura della griglia di serie”, dice Westermann “sapevamo che c’era un mercato per questo ma che i consumatori avrebbero capito la vision più di quanto avrebbe potuto fare un investitore. Abbiamo voluto fare ciò che i consumatori volevano, non ciò che gli investitori volevano.”

Il loro prodotto è dirompente. L’O.F.B. utilizza la tecnologia a infrarossi per cucinare a temperature prossime ai 1.700 gradi Fahrenheit. Quando la bistecca è cotta, il caldo innesca la reazione di Maillard, in cui gli aminoacidi e gli zuccheri della carne si fondono insieme per creare quella crosta tipica che solitamente si ottiene solo in una steakhouse. In altre parole, questo non è il normale “Wal Mart” barbecue; questa è il caccia F35 delle griglie di casa.

Luik dice, del successo ottenuto su Kickstarter, “il crowdfunding di questo progetto ha creato l’opportunità per i consumatori di acquistare quello che era il vero prodotto creato dalla nostra squadra, non una versione orientata verso il basso, progettata cioè da un investitore che cerca solo di raddoppiare il suo denaro.”

Questo è un sentimento comune tra gli imprenditori che si rivolgono al crowdfunding sempre più spesso. E, naturalmente, è difficile battere il prezzo, che è fondamentalmente gratuito. Ciò renderebbe il denaro raccolto con il crowdfunding di gran lunga il più economico.