Home Economia Scadenze fiscali maggio 2015: le date da non dimenticare

Scadenze fiscali maggio 2015: le date da non dimenticare

321
0
SHARE

Il mese di Maggio è uno dei mesi con più scadenze fiscali di tutto il calendario. Intermediari e aziende si trovano a dover fronteggiare un mese molto caldo, non solo per il primo sole ma anche per i numerosi appuntamenti fiscali e previdenziali previsti in questo mese.
È utile ricordare come le scadenze fiscali previste per il 16 maggio, poiché questo giorno cade di sabato, sono prorogate al primo giorno utile non festivo: quindi al 18 maggio.

Cerchiamo, quindi, di fare un quadro delle principali scadenze fiscali di maggio, ordinandole cronologicamente:

7 maggio:
– Termine ultimo per la presentazione telematica della domanda di iscrizione nell’elenco del 5 per mille tenuto dall’Agenzia delle entrate per enti di volontariato, ricerca sanitaria, associazioni sportive dilettantistiche e ricerca scientifica.

15 maggio:
– Termine ultimo per l’emissione e la registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese precedente e risultanti da documenti di accompagnamento. La registrazione deve avvenire con riferimento al mese di effettuazione.
Soggetti: sono tenuti all’adempimento imprese ed esercenti arti e professioni soggetti ad IVA.

18 maggio:
Di seguito elenchiamo le tipiche scadenze fiscali e previdenziali di ogni mese:
– Versamento delle ritenute IRPEF di dipendenti e collaboratori
– Versamento delle ritenute d’acconto
– Versamento dei contributi previdenziali e assistenziali di dipendenti e collaboratori
– Versamento IVA del mese di aprile per i soggetti con iva mensile.

Ecco, invece l’elenco delle scadenze che cadono eccezionalmente in questo giorno:
– Termine ultimo per il versamento dell’addizionale comunale all’IRPEF trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente (in questa data si versa anche l’acconto).
Il versamento riguarda: la rata relativa alle operazioni di conguaglio di fine anno e l’intero importo trattenuto a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro.
I soggetti interessati a questo adempimento sono i sostituti d’imposta (articolo 23 D.P.R. n. 600/1973).

Vedi anche  Grecia: la crisi al tavolo da poker

– Termine ultimo per il versamento dell’addizionale regionale all’IRPEF trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente.
Il versamento riguarda: la rata relativa alle operazioni di conguaglio di fine anno e l’intero importo trattenuto a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro.
Anche in questo caso i soggetti interessati sono i sostituti d’imposta (articolo 23 D.P.R. n. 600/1973).

– Termine ultimo per il versamento delle imposte (IRES e IRAP) a titolo di saldo e di primo acconto relative alla dichiarazione dei redditi (modello Unico Società di Capitali) per i soggetti IRES che hanno chiuso il periodo d’imposta al 30/11/2014. Il termine previsto è il 16 del 6° mese successivo a quello di chiusura dell’esercizio.
Per i soggetti che, per legge, possono approvare il bilancio oltre i 4 mesi dalla chiusura dell’esercizio, il termine è entro il giorno 16 del mese successivo a quello di approvazione del bilancio dell’esercizio.
Il versamento può essere effettuato entro 30 giorni dalla scadenza con la maggiorazione dello 0,40%.
I soggetti interessati sono i soggetti IRES con periodo di imposta non coincidente con l’anno solare.

– Versamento Iva del primo trimestre 2015 per i soggetti con iva trimestrale.

– INPS: versamento della prima rata fissa contributi INPS artigiani e commercianti.

Ricordiamo che in questa data sono previste anche le eventuali rateizzazioni di chi ha iniziato a pagare l’IVA annuale 2014 dal mese di marzo 2015 e di chi ha dilazionato il pagamento del premio INAIL.

25 maggio:
– Invio elenco Intrastat mese precedente.

30 maggio:
– Termine deposito bilancio d’esercizio per le società di capitali che hanno approvato il bilancio nei tempi ordinari con verbale di assemblea al 30 aprile 2015.

Vedi anche  Crowdfunding, un fenomeno in piena crescita