Home Economia “Sono giapponese”: la Toyota prende in giro la Volkswagen

“Sono giapponese”: la Toyota prende in giro la Volkswagen

1488
1
SHARE

Il video di Youtube del ragazzo giapponese con la maglia del Napoli che risponde ad un giornalista alla domanda: “Cosa chiedi a San Gennaro?” con le parole: “Sono giapponese” è ormai diventato un cult del web. Anche se parliamo di un’intervista di quasi due anni fa è “miracolosamente” esplosa in questi giorni con quasi 400.000 mila visite su Youtube e un numero non quantificabile di condivisioni social.

Dal video “Sono giapponese” sono nate tante parodie e anche i vip hanno iniziato ad usare quelle due parole come scusa per qualsiasi cosa. Indubbio è, che ogni volta che lo si guardi la risata nasce spontanea. E, visto che “Sono giapponese” è diventato un trend social c’è chi ha pensato di approfittarne.

Oggi infatti, sulla pagina facebook di Toyota è apparsa una foto della city car del marchio giapponese, l’Aygo (link per vedere le caratteristiche su Blog di Motori), correlata da un post con scritto “Cosa chiedi a San Gennaro” e dalla scritta ben evidente sulla foto “Sono giapponese”.

Una mossa che può apparire come un chiaro segno di scherno nei confronti della Volkswagen e dello scandalo dei test truccati. Vero o bugia, di certo è una sorta di rivincita per la casa giapponese dopo che nel luglio 2015 si era vista sorpassare proprio dalla Volkswagen nei dati delle vendite del primo semestre 2015 (clicca per link al nostro articolo sull’argomento). La Toyota infatti aveva venduto 5,022 milioni di veicoli a fronte delle 5,04 milioni di unità della Volkswagen.

1 COMMENT

  1. […] La manovrabilità è ottima con l’angolo di sterzata di appena 5,1 metri. Ricordiamo che la Toyota Aygo si può anche personalizzare a proprio piacimento con sticker sui paraurti e rifiniture laterali sulle portiere. I prezzi? Si parte dai 10.300 euro con la promozione che, attualmente, riguarda la versione x-play. Dunque, una sorta di rivincita da parte della Toyota su Volkswagen proprio come spiega l’articolo apparso su Blog di Economia. […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here