Home Economia Bonus cultura: al via il 15 settembre anche per i diciottenni

Bonus cultura: al via il 15 settembre anche per i diciottenni

176
0
SHARE

Finalmente dovremmo esserci, il bonus cultura previsto per i professori, sarà esteso anche ai giovani diciottenni. Ne avevamo già parlato in un nostro articolo dello scorso anno e così, dopo otto mesi e mezzo, il 15 settembre arriverà il tanto atteso bonus cultura preannunciato nell’ultima Legge di Stabilità. Il bonus è rivolto ai diciottenni nati nel 1998 che avranno così a disposizione 500 euro da poter spendere in cultura.

Libri (non necessariamente scolastici), ingressi a musei, aree archeologiche, cinema, teatri, concerti, fiere, eventi, mostre e parchi naturali, potranno essere acquistati sia attraverso lo shopping online, che in modo tradizionale. Per farlo dovranno utilizzare l’applicazione “18app”.
Il voucher è rivolto ai cittadini italiani e agli stranieri residenti in Italia con regolare permesso di soggiorno. Potranno utilizzare il bonus 574.593 giovani che compieranno entro il 31 dicembre 2016 18 anni e potrà essere speso entro il 31 dicembre 2017.

Per poter utilizzare il bonus cultura i giovani dovranno seguire questi step:
1) registrarsi in uno dei cinque identity provider (Poste, Aruba, Tim, Infocert e Sielte) per avere lo «Spid» (il Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale) che permette di ricevere le credenziali per accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione e a molti altri servizi privati.
2) Scaricare dai siti www.18app.it e www.diciottapp.it, su smartphone, tablet o computer una applicazione che si chiamerà “18app”. Attraverso lo Spid il giovane farà il login e entrerà nel sistema, si accrediterà nell’App e automaticamente verrà generato il plafond da 500 euro che sarà attivo però solo dal giorno del compleanno fino alla fine del 2017.
3) Controllare sulla piattaforma l’elenco caricato, sotto la supervisione del ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) di esercenti, negozi, biblioteche, cinema, teatri, musei e altri servizi culturali.
4) Scegliere cosa acquistare. Una volta scelto verrà creato un voucher che sarà scalato dal bonus di 500 euro solo al momento della sua fruizione.
5) Il voucher se acquistato in forma digitale verrà scalato immediatamente, se in forma tradizionale potrà essere salvato su smartphone o tablet, stampato, o visualizzato tramite “qr code” o “bar code” e poi successivamente scalato.

Regista dell’iniziativa è stato il sottosegretario Tommaso Nannicini, che sul sito Corriere.it dichiara: “18app manda un messaggio preciso: quello di una comunità che ti accoglie nella maggiore età ricordandoti quanto siano cruciali i consumi culturali, per il tuo arricchimento personale e per irrobustire il tessuto civile di tutto il Paese. E per una volta i fondi per promuovere la cultura non sono ripartiti dalla burocrazia ma dalle decisioni di migliaia di giovani. I soldi andranno laddove si indirizzeranno le scelte dei 18enni”.