Le prime regioni a partire con i saldi sono state Basilicata, Campania, Sicilia e Valle d’Aosta il 2 gennaio, oggi iniziano i saldi in tutte le altre regioni. Secondo Confcommercio in questo 2016 il 55% degli italiani acquisterà prodotti in saldo contro il 51% del 2015. Un sondaggio realizzato dalla stessa associazioni di commercianti in collaborazione con Format Research evidenzia come sia in crescita la percentuale di italiani che considera “importante” il periodo dei saldi.

Come riporta Ansa.it, secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio, ogni famiglia italiana spenderà circa 346 euro per acquisti di capi di abbigliamento, calzature e accessori. Il valore complessivo dovrebbe aggirarsi intorno ai 5,4 miliardi di euro facendo segnare il 3% in più rispetto all’anno scorso.

Gli italiani nei loro acquisti durante il periodo dei saldi preferiranno: capi di abbigliamento per il 94,1%, calzature per il 72,8%, accessori il 30,7% e biancheria intima per il 26,4%. In flessione gli articoli sportivi (17,7) e i prodotti di pelletteria (17,5).

Ecco il calendario del periodo dei saldi regione per regione:

ABRUZZO: 5 gennaio – 5 marzo 2016
BASILICATA: 2 gennaio – 2 marzo 2016
CALABRIA: 5 gennaio – 5 marzo 2016
CAMPANIA: 2 gennaio – 2 marzo 2016
EMILIA ROMAGNA: 5 gennaio per 60 giorni
LAZIO: 5 gennaio – 15 febbraio 2016
LIGURIA: 5 gennaio – 18 febbraio 2016
LOMBARDIA: 5 gennaio per 60 giorni
MARCHE: 5 gennaio – 1 marzo 2016
MOLISE: 5 gennaio per 60 giorni
PIEMONTE: 5 gennaio per otto settimane
PUGLIA: 5 gennaio – 28 febbraio 2016
TOSCANA: 5 gennaio – 5 marzo 2016
TRENTINO ALTO ADIGE: 5 gennaio – 15 febbraio (date per il solo Alto Adige mentre slittano nei Comuni a vocazione turistica e per la Val Venosta)
UMBRIA: 5 gennaio per 60 giorni V
VENETO: 5 gennaio – 28 febbraio 2016
FRIULI V.GIULIA: 5 gennaio – 31 marzo 2016
SARDEGNA: 5 gennaio per 60 giorni
SICILIA: 2 gennaio – 15 marzo 2016
VALLE D’AOSTA: 2 gennaio – 31 marzo 2016